Su carta è ancora un prototipo, ma in pratica è pronta a entrare sulle linee di montaggio. Si parla della nuova Volkswagen ID. Aero, prima interpretazione a elettroni della classica berlina tre volumi by VW. E chissà che in futuro non possa mandare in pensione la celebre Passat

“Con l’ID. Aero, sveliamo in anteprima il prossimo membro della famiglia. Un’auto dal design emozionante e allo stesso tempo estremamente aerodinamico, dotata di una straordinaria quantità di spazio e interni premium”, afferma in una nota ufficiale Ralf Brandstätter, amministratore delegato del marchio Volkswagen: “Con la nostra strategia ‘Accelerate’, stiamo portando avanti intensamente l’elettrificazione della nostra gamma di modelli. Dopo la ID.4, questo modello sarà la nostra prossima auto globale per Europa, Cina e Stati Uniti”.

La base tecnica è quella degli altri modelli della famiglia ID – tutti dotati di sistema propulsivo elettrico –, ovvero la piattaforma Meb. Lunga circa 5 metri, verrà commercializzata inizialmente in Cina, a partire dalla seconda metà del 2023, per poi arrivare progressivamente sui mercati occidentali.

Il suo asso nella manica? Un’aerodinamica particolarmente curata, che le consente un’autonomia stimata nell’ordine dei 620 km. Ad alimentare il tutto c’è una batteria da 77 kWh, comune anche agli altri modelli della linea ID. Ulteriori dettagli su prezzi e dotazioni – nonché sull’architettura degli interni – saranno rilasciati nei prossimi mesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Auto elettriche, Acea: “In Europa servono 6,8 milioni di colonnine pubbliche entro il 2030”

next