Doveva essere una grande festa ma si è trasformato in un pomeriggio di delusione e sconcerto. I tre tenori de Il VoloPiero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto – erano attesi al Pala Olimpico di Torino perché ospiti della seconda Semifinale di Eurovision Song Contest, ma le ore precedenti alle loro prime prove generali delle 16:45 si sono trasformate in un mistero. Il fitto calendario di impegni promozionali del trio è stato praticamente snellito. Noi di FqMagazine avremmo dovuto intervistarli per un commento su quanto avremmo visto, ma non abbiamo letteralmente fatto in tempo. Il tampone ha bloccato tutto. Ad essere intervistati da poche tv e radio si sono presentanti Ignazio e Piero. L’assenza di Gianluca ha fatto rumore. Poi è arrivata la certezza: il terzo cantante è risultato positivo al Covid e quindi è in isolamento per precauzione.

La produzione ha atteso per qualche ora per capire quale sarebbe stata la cosa più giusta da fare. Annullare l’esibizione sarebbe stato inutile, poco tempo anche per contattare un ospite sostituto. I ragazzi hanno poi condiviso una soluzione last minute, la più plausibile. A porte chiuse Ignazio e Piero sono saliti sul palco per cantare la versione rock di “Grande amore” e Gianluca è apparso sul lato sinistro del sole, posto al centro della scenografia, per intonare con i due amici e colleghi alcuni versi del brano. Una esibizione in “dad”, per usare un termine che a scuola si è sentito in questi due anni e mezzo. Un collegamento da remoto ha risolto l’intoppo. Il Volo è poi apparso la sera per le seconde prove generali e il pubblico presente ha comunque apprezzato la soluzione trovata per salvare il salvabile. Rimane il grande rammarico di Gianluca per non essere presente. Il pensiero del trio vola già a questa estate quando torneranno live, dopo due anni e mezzo, in giro per l’Italia a partire dal 3 e 4 giugno all’Arena di Verona.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bianca Guaccero: “Sapete quale malattia ho, che “merita” titoli come quelli che ho letto? Il reflusso gastrico. La macchina del fango è vergognosa, non vincerete voi”

next
Articolo Successivo

Sara Tommasi commenta le foto di Britney Spears nuda sui social: “In lei rivedo me. Quando stavo male mi spogliavo. Va aiutata”

next