Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) Rafael Grossi afferma che i livelli di radiazioni di Chernobyl sono ora “normali”, dopo essere aumentati durante l’occupazione russa della centrale “a causa del movimento delle attrezzature pesanti che le forze russe stavano portando”. In una visita alla centrale nucleare nell’anniversario del peggior disastro nucleare del mondo, il capo dell’Aiea ha detto: “Il livello di radiazioni, direi, che è normale. Ci sono stati alcuni momenti in cui i livelli sono aumentati, a causa del movimento dell’equipaggiamento pesante che le forze russe stavano portando qui e anche quando se ne sono andate, ma lo stiamo seguendo e monitorando giorno per giorno”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, la vita sospesa nella Kharkiv semi-distrutta. Nei negozi chiusi si distribuiscono cibo e vestiti a chi è rimasto

next
Articolo Successivo

“Zelensky come Hitler”, “Ucraina terrorista”: i media russi spingono la propaganda di Putin sul ‘piano’ per uccidere Soloviev

next