Valanga di vip per le prossime elezioni comunali italiane. A dare la carica per candidare personaggi del mondo dello spettacolo allo scranno di sindaci e consiglieri comunali (12-26 giugno 2022) ci ha pensato nientemeno che Vittorio Sgarbi. Con la sua lista Rinascimento ha cominciato a battere i tasti del pianoforte di Morgan. Marco Castoldi, secondo Sgarbi, dovrebbe correre con lui a supporto del candidato di FDI, Federico Sboarina. Solo che ad oggi Morgan si è dichiarato lusingato della proposta, ma non ha ancora, come dire, sciolto la riserva. Riserva che però Sboarina, come riporta Repubblica, ha subito sciolto come neve al sole: niente Morgan a Verona, almeno nelle liste che lo supporteranno verso una possibile riconferma. Sgarbi però al candidato Morgan ci crede e ha già proposto un’alternativa: Parma. Nella città dove nel 2012 il Movimento 5 Stelle con Federico Pizzarotti disarcionò il centrosinistra, e dove nel 2017 Pizzarotti disarcionò i 5 Stelle ricandidandosi e vincendo con la lista Effetto Parma, il critico d’arte più celebre d’Italia vuole Morgan addirittura assessore alla cultura. “A Parma la musica conta e io lo vedo come minimo assessore, o comunque in un ruolo operativo, un’autorità garante per la musica”. C’è ancora da capire con chi si candiderà la Lista Rinascimento a Parma e di nuovo vedremo cosa dirà Morgan. Intanto per un cantante indeciso a candidarsi c’è un ex calciatore candidatissimo sempre a Verona. Damiano Tommasi proverà a fare il sindaco della città scaligera sotto le insegne del Pd, dei 5 Stelle e del centrosinistra, proprio in chiave anti Fratelli d’Italia dove a supporto doveva finire Morgan. Sgarbi comunque ha ancora qualche grossa freccia al suo arco. Ad esempio, Fabrizio Corona. “Penso di candidarlo in meridione. Ci ho parlato. Dice di essere disponibile”. Poi chiaro, ci sarebbe un legittimo impedimento dovuto alla legge Severino, ma a questo probabile Sgarbi ci penserà successivamente. Anche perché nelle mire dell’attuale sindaco di Sutri pare essere finito anche Fausto Leali. Sempre di musica si parla a Riccione. Già, perché Claudio Cecchetto, fresco dei suoi primi 70 anni, si è candidato a sindaco con la Lista Civica – Cecchetto. “Più umana, più sicura, più verde”, recita il claim del talent scout più celebre d’Italia. In attesa ovviamente che dal palco della campagna elettorale rivierasca appaiano Jovanotti, Amadeus e Fiorello.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Blanco, durante un concerto si lancia tra il pubblico ma nessuno lo prende: “Sono un sacco di me**a”

next
Articolo Successivo

Jada Pinkett, quando la moglie di Will Smith confessò: “Non volevo assolutamente sposarlo, al matrimonio ho pianto”

next