C’è un “ultimo atto di demenzialità” del governo al termine dello Stato di emergenza e per il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è quello adottato per il mondo della scuola. “Si è deciso che possono tornare a scuola anche i docenti o personale non vaccinato, purché i docenti non entrino a contatto con gli studenti – dice in diretta Facebook -questo vuol dire che i presidi dovranno organizzare tornei di burraco e bridge per i docenti altrimenti cosa fanno? Questa è l’ultima innovazione prodotta dal ministero dell’Istruzione. La mia solidarietà ai presidi”. De Luca ha parlato anche della crisi in Ucraina: “Putin vuole che paghiamo il gas in rubli? Possiamo pagare con le figurine Panini, acquistano valore nel tempo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, sottosegretario Costa: “Obiettivo del governo è togliere obbligo di mascherina al chiuso da maggio”

next
Articolo Successivo

Matera, donna in viaggio di nozze tenta il suicidio e viene salvata dalla polizia: il video dell’intervento

next