Patrizio Rispo, uno degli attori storici di Un posto al sole, la più longeva soap opera italiana, ha raccontato al Mattino dei giorni difficili in cui ha scoperto di avere il cancro, invitando tutti alla prevenzione. “Ho avuto due tumori, che ho tolto proprio dieci giorni fa. Ora mi sento benissimo”, ha esordito. Poi Rispo, alias Raffaele Giordano nella serie di Rai 3, ha spiegato: “La diagnosi è arrivata quando mi chiesero di girare uno spot sulla prevenzione. E da quel giorno sono stato anche io sotto stretta sorveglianza”. L’operazione per rimuovere il tumore alla prostata sarebbe dovuta avvenire nel 2016, quando gli è stata diagnosticata la malattia, ma in sala operatoria si è verificato un insolito episodio, che ha quasi interpretato come un segno del destino: “Ero in sala operatoria quando andò via la corrente elettrica. Mi dissero di ritornare la sera, che con i generatori avrebbero potuto procedere”.

Invece così non è stato: “La corrente elettrica, quella sera, non era ancora tornata: lo interpretai come un segnale di mia madre, che non voleva mi operassi. Con il senno di poi, posso definirlo un miracolo. L’intervento nel 2016 sarebbe stato invasivo; con il trattamento di eccellenza, possibile grazie a questa apparecchiatura (una nuova tecnologia non invasiva utilizzata presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, ndr), non ho avuto alcun tipo di conseguenze. Ma, sottoponendomi regolarmente agli accertamenti, non ho lasciato niente al caso”.

Da quel momento è ancora più un deciso sostenitore della prevenzione: “Io non faccio altro che sostenere campagne di prevenzione perché sono l’unica grande difesa dalle malattie, come dimostra quel che è successo a me. Ma la prima medicina è nella testa, serve un atteggiamento positivo”. Infine l’attore partenopeo, classe 1956, ha concluso: “Diverse persone mi hanno contattato dopo, per ringraziarmi, perché il suggerimento ha consentito loro di scoprire neoplasie e altre malattie che non immaginavano: così si sono curate. Sono anche testimonial dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale e del Pausilipon”.

Articolo Precedente

Silvio Berlusconi e “il milione di euro a Marco Columbro”. Ma non finisce qui: dal tragico aneurisma alle parole del conduttore

next
Articolo Successivo

Banchiere russo offre un milione di dollari a chi arresterà Putin “come criminale di guerra. È responsabile di un omicidio di massa”

next