Dietro-front di Potere al Popolo, il movimento di sinistra rappresentato a Palazzo Madama dal senatore ex M5s Matteo Mantero, sul candidato al Colle Paolo Maddalena. L’ex vicepresidente della Corte costituzionale era stato scelto online come candidato pochi giorni fa, da un gruppo di deputati e senatori ex 5 stelle. “La maggior parte dei parlamentari del gruppo Misto ha indicato, come candidato comune alla Presidenza della Repubblica, Paolo Maddalena. “Lo avevamo conosciuto negli anni per il suo impegno contro le delocalizzazioni, a difesa degli articoli 41, 42, 43 della Costituzione, per l’attuazione dei beni comuni”, ha detto Pap in una nota.

Ma poi ecco i motivi del ripensamento: “Abbiamo appreso e verificato che Paolo Maddalena ha sostenuto e che ancora oggi sostiene che la legge 194 è incostituzionale e ‘causa di milioni di morti’. È evidente che per noi la difesa e l’attuazione di questa legge, ancora tanto inapplicata e aggirata è un punto di principio civile politico e costituzionale fondamentale”. “Inoltre – si sottolinea – Paolo Maddalena si è dichiarato contrario ai matrimoni e alle adozioni omosessuali”. “Queste posizioni, a partire dal rifiuto della 194, sono per noi dirimenti perché incompatibili coi nostri principi di fondo. Per questo non possiamo più sostenere la candidatura di Paolo Maddalena alla presidenza della Repubblica”, conclude la nota.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale: intesa tra centrosinistra e M5s su strategia comune, ma divisi su Draghi. Conte: “Nessun veto, ma garantire continuità”

next
Articolo Successivo

Medico di base ai senzatetto: l’Emilia-Romagna fa un bel passo avanti

next