Un gatto nero da cinque giorni è “prigioniero” all’interno del cinema King-Eplanet, in via Ausonia a Palermo. Il felino vaga per le sale del cinema, anche durante le proiezioni, ma nessun riesce a liberarlo, né ad acchiapparlo. Il gatto impaurito, infatti, non si fa prendere e così i gestori del cinema lo accudiscono come possono lasciando acqua e cibo nel locale.

“Sabato sera uscendo dal cinema – racconta Maria Giulia Franco – ho visto il gatto che correva da una sala all’altra e mi sono meravigliata ma anche preoccupata, ho chiesto agli impiegati del cinema che mi hanno raccontato la storia di questo gatto nero”. I gestori, infatti, si stanno impegnando al massimo per cercare di farlo uscire, ma l’impresa risulta ardua: “Abbiamo messo un po’ di croccantini in una ciotola e anche dell’acqua per non farlo morire di fame – dice Giovanni Vitale, responsabile del cinema -. Abbiamo non poche difficoltà a farlo uscire perché scappa ed è molto più veloce di noi. Nonostante i tanti tentativi finora non siamo riusciti, si nasconde sotto le poltrone delle sale e scappa”.

L’esemplare è conosciuto nella zona: ad accudirlo, in genere, è una signora che si occupa di gatti randagi. Ma tra una proiezione di “Una famiglia vincente” di King Richard e di “America Latina” dei fratelli D’Innocenzo, il gatto non ne vuol sapere di uscire dal cinema.

Foto d’archivio

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2022, i Maneskin super-ospiti del Festival: l’anticipazione sull’annuncio di Amadeus al Tg1

next