Poche settimane fa Realme ha annunciato il GT Neo2, uno smartphone con caratteristiche di fascia alta ma con un prezzo al di sotto dei 500€, che punta a soddisfare anche gli appassionati del gaming, grazie ad un sistema di raffreddamento a camere di vapore in acciaio inox.

Il design del GT Neo2 non presenta particolari innovazioni nelle forme, come tanti altri produttori nel 2021, quanto nei materiali, vedendo la cover posteriore presentare al tocco un effetto setoso, riuscendo a mettere in risalto le colorazioni opache (molto particolare quella verde) senza accumulare i segni delle impronte anche dopo settimane e settimane d’utilizzo.

Sulla parte frontale trova posto un display AMOLED da 6.62″ che offre un’ottima esperienza sia negli usi più tradizionali che con i principali servizi di streaming e con i giochi, grazie al supporto al 100% dello spazio colore DCI-P3 ed ad una frequenza massima d’aggiornamento di 120Hz. Integrato sotto lo schermo il sensore ottico per la lettura dell’impronta digitale, che nella nostra prova è sempre riuscito ad effettuare la scansione e sblocco del telefono in modo rapido.

Al centro dello smartphone di Realme trova posto lo Snapdragon 870 5G di Qualcomm, SoC che avevamo già avuto modo di apprezzare in altri smartphone nel corso dell’ultimo anno, in grado di offrire in combinazione ad 8GB di Ram prestazioni di alto livello, performando ottimamente anche nelle sessioni più concitate di gaming. Buona la prova della batteria (5000mAh) capace comodamente di arrivare a fine giornata anche con usi più intensi del normale, ed in caso si trovi scarico ma vi apprestiate ad uscire il suo caricatore SuperDart da 65W è in grado di riportare la batteria al 100% in meno di 40 minuti.

Il comparto fotografico del Realme GT Neo2, composto da un sensore principale da 64MP affiancato da un sensore con lente grandangolare ed uno con lente macro, fa un buon lavoro offrendo una buona qualità negli scatti soprattutto in condizioni di luce ottimale; il software del dispositivo permette di migliorare tramite l’intelligenza artificiale e l’HDR le immagini prodotte, ma a nostro parere facendo perdere alcune volte autenticità all’immagine riprodotta.

Nel complesso il GT Neo2 è a nostro parere un ottimo smartphone rapportato alla sua fascia di prezzo, in grado di offrire un’esperienza da “top di gamma” a un prezzo molto più contenuto che parte dai 449€ richiesti per la versione con 8GB di Ram e 128GB di memoria, per arrivare ai 549 richiesti per il modello con 12GB di Ram e 256GB di memoria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Halo Infinite: il grande ritorno di Master Chief offre una campagna magistrale su PC ed Xbox

next
Articolo Successivo

5g, nuova richiesta di rinvio negli Stati Uniti per i rischi di interferenza con gli strumenti degli aerei di linea

next