Nintendo nella sua lunga carriera videoludica ha sempre ricercato la diversità nei suoi giochi, cercando non solo innovazione ma anche di coprire un pubblico più vasto e non completamente game addicted. Già con Ring Fit Adventure ha dimostrato la cura del dettaglio e la voglia di trasformare Switch, come con le console precedenti, in una console per tutti, e così anche con il titolo più recente, Big Brain Academy: Sfida tra menti.

Fino dalla prima schermata iniziale Big Brain Academy si mostra coloratissimo e molto intuitivo, cosi da essere accessibile anche a chi non gioca spesso, le cinque categorie principali con cui potrete mettervi alla prova sono :Intuito, Memoria, Analisi, Percezione e Algebra; Ognuna di queste racchiude al suo interno quattro mini giochi differenti molto colorati e intuitivi.

In singolo avrete accesso a diverse modalità: Lo Stretching mentale permetterà di testare le proprie abilità, così da migliorare il proprio punteggio personale e prendere confidenza con le varie sfide proposte dal Professor Bilancini, guida intellettuale del gioco che ci seguirà durante il miglioramento delle nostre doti mentali; sarà poi possibile sbloccare anche la modalità Super Stretching mentale che presenta sfide ancora più ardue rispetto a quelle precedenti.

Quando vi sentirete pronti potrete scegliere di fare l’Esame, modalità in cui verrete messi alla prova con giochi casuali, ricevendo alla fine un voto e un punteggio dal professore che spiegherà anche i campi in cui si è stati carenti e quelli in cui si eccelle; ovviamente l’esame potrà essere ripetuto ogni volta si vorrà, così da vedere i propri progressi e sbloccando vestiti da utilizzare sul proprio avatar all’interno del gioco.

La modalità multiplayer si divide in online e locale: andando su Online potremo sfidare i “fantasmi” dei nostri amici o di altri giocatori sparsi per tutto il mondo cercando di arrivare a dominare la classifica delle menti più brillanti, la modalità locale invece permetterà di sfidarsi tutti contro tutti, fino a quattro giocatori, in tutti i giochi presenti e non basterà essere i più bravi ma si dovrà essere anche i più veloci, per salire sulla vetta guadagnando più punti possibili.

La particolarità di Big Brain Academy: Sfida tra menti è che può essere giocato praticamente da tutti, il titolo infatti permette di selezionare difficoltà diverse per ogni giocatore, così da non penalizzare chi non è avvezzo a rompicapo troppo complessi.

Il bilanciamento delle sfide è ottimo, permettendo anche ai giocatori rimasti indietro di molti punti di rimontare evitando qualsiasi tipo di dislivello e rendendo le sfide davvero divertenti e ben gestite; i venti giochi proposti variano dai calcoli mentali alle sfide di memoria e a quelli di intuito, sempre seguiti dal Prof. Bilancini che ci spronerà a impegnarci nelle attività per cui siamo più portati.

Big Brain Academy: Sfida tra Menti riesce a unire le sfide in single player già viste nei titoli precedenti, con una modalità multiplayer davvero divertente che non presenta limiti d’età grazie a una personalizzazione della difficoltà , così da dar vita sfide sempre avvincenti e mai scontate; un ottima scelta per chi ama mettersi alla prova e giocare con i propri amici, passando una serata diversa dal solito.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Motorola Defy 2021: il nuovo smartphone rugged di Bullit colpisce per la sua forte resistenza ed un buon design per la categoria

next
Articolo Successivo

GeForceNOW RTX3080: il servizio di cloud gaming di NVIDIA mostra i muscoli nella sua versione più performante

next