In Siberia almeno 9 persone sono morte in seguito a un incidente nella miniera di carbone a Listviajnaya, che si trova nella regione russa di Kemerovo (3mila chilometri a est di Mosca). Lo fanno sapere le autorità locali e l’agenzia Interfax. Secondo quanto scritto su Telegram dal governatore della regione Serghiei Tsivilev, sul posto si contavano 285 minatori, 239 dei quali sono stati riportati in superficie. Circa 40 sono stati ricoverati in ospedale. Restano da cercare ancora 46 persone. Il presidente russo, Vladimir Putin, ha espresso le sue condoglianze alle famiglie dei minatori rimasti uccisi.

Nessun dettaglio è emerso ancora sulle cause dell’incidente, che si è verificato a 250 metri di profondità. Le operazioni di soccorso sono state al momento sospese, per il rischio di esplosione: i gestori della cava hanno fatto sapere che i soccorritori stessi sono stati fati uscire con urgenza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, 66.884 casi in Germania. Il ministro ai no vax: “Cosa deve accadere per convincervi?”. La Slovacchia in lockdown per due settimane

next
Articolo Successivo

Interpol, l’emiratino Ahmed Naser al-Raisi è il nuovo presidente: è denunciato per tortura in 5 Paesi

next