“Quando andiamo in vacanza o ci spostiamo dicono sempre: ‘Non dimenticare il piccolo Jack‘. Arrivati sul posto, ricordano: ‘Deve avere sete’. Alle persone potrebbe sembrare folle ma mettono un bicchierino d’acqua accanto all’urna con le ceneri”. A scuola, Luna e Miles hanno disegnato Jack come un angelo”. È un racconto da pelle d’oca quello fatto da Chrissy Teigen, la modella moglie del cantante John Legend, in un’intervista a Scary Mommy, una community a cui partecipano milioni di donne. Il bimbo a cui si riferisce è Jack, il figlio che portava in grembo e che ha perso lo scorso anno al quinto mese di gravidanza, quando venne ricoverata in ospedale per un’emorragia: la donna ha spiegato che lei e la famiglia hanno vissuto la sua perdita come un lutto che solo ora sono riusciti a metabolizzare.

Chrissy Teigen ha quindi raccontato come i suoi figli Luna, di cinque anni, e Miles, di tre, siano riusciti a costruire un legame con quel fratellino mai conosciuto, tanto che ora l’urna con le sue ceneri segue la famiglia Legend ovunque vada, con tanto di attenzioni come quella del bicchiere d’acqua. “Avevo bisogno di una scossa – ha confidato ancora la modella -. Prima di rimanere incinta di Jack, non avevo una vita sana. Con l’alcol non trattavo bene il mio corpo. Prendevo in giro chi praticava esercizio fisico”. La dolorosa esperienza le ha insegnato che “i nostri corpi sono preziosi e la vita è un miracolo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mauro Icardi e Wanda Nara, lei vola a Milano. Una nuova crisi? Spunta anche un video a luci rosse di China Suarez: ecco cosa sta accadendo

next
Articolo Successivo

Chiara Ferragni a spasso con i figli Leone e Vittoria: “Due tate e 2 guardie del corpo insieme a lei. Neanche fosse il G7”

next