Noi oggi presentiamo la mozione per sciogliere Forza Nuova. LeU e M5s hanno già dichiarato che sono favorevoli. Credo che diversi esponenti di Italia Viva siano altrettanto favorevoli. Mi stanno arrivando inaspettate sottoscrizioni anche da esponenti di Forza Italia“. Lo annuncia ai microfoni de “L’Italia s’è desta”, su Radio Cusano Campus, il deputato del Pd Emanuele Fiano, che lancia una frecciata a Fratelli d’Italia e alla sua leader Giorgia Meloni: “Ho sentito parole di verità da Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, che, a differenza di altri, ha parlato di ‘movimento neofascista’ in riferimento a Forza Nuova. Ma non so se firmerà la nostra mozione. Ma, comunque, rispetto ad altri non ha dubbi sulla matrice degli atti violenti avvenuti a Roma“.

Fiano aggiunge: “Come è già avvenuto nei momenti peggiori di questa Repubblica, ad esempio negli anni di piombo, mi aspetto l’unità delle forze democratiche parlamentari, che in passato ha determinato la sconfitta di chi voleva essere eversivo rispetto alla democrazia. Spero che saremo in grado di essere uniti e che il mandato al governo sia il più largo possibile. Questa mozione è stata scritta ai sensi dell’articolo 3 della Legge Scelba, che prevede che il governo possa possa sciogliere anche per decreto un movimento fascista – spiega – È già successo una volta, quando il ministero dell’Interno fece un decreto per sciogliere Ordine Nuovo. Ovviamente la mozione non riguarda la destra parlamentare o chi protesta contro i vaccini o il green pass. Anzi: bisogna depurare quel dissenso e quelle manifestazioni di piazza da queste infiltrazioni pericolose, violente e neofasciste. Forza Nuova “.

Il parlamentare dem commenta anche il comunicato odierno di Forza Nuova (“Da domani, dal 15 ottobre, e fino a che il green pass non verrà ritirato definitivamente la rivoluzione popolare non fermerà il suo cammino, con o senza di noi“): “Non mi pare che queste parole depongano a loro favore. Qualcuno dice che fermarli comporti il rischio di farli martiri? È come dire che arrestando il ladro si fa un favore al ladro o che arrestando l’omicida si fa un favore all’omicida. Non mi convince affatto questa teoria. Ci sono delle leggi in Italia e la legge Scelba è una legge ordinaria, che prevede le fattispecie per sciogliere un movimento fascista. E qui le fattispecie ci sono tutte. Non dimentichiamo che i capi di FN sono in carcere in questo momento”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

No Green pass, il Viminale verso la stretta nella gestione dei cortei tra “salto di qualità” delle piazze e manifestanti “non inquadrati”

next
Articolo Successivo

Roma, Draghi in visita alla sede della Cgil: abbraccio con Landini e applauso degli iscritti

next