J-Ax ci mette nuovamente la faccia e scende in campo per farsi portavoce di una battaglia molto seria. Parliamo di Emo Gruppioni, un anziano disabile di Bologna che da 15 anni sta tentando di far installare un ascensore nel palazzo in cui vive, senza tuttavia riuscirci. A raccontarlo è stato lo stesso rapper milanese con un video pubblicato sul proprio profilo Instagram ieri 24 settembre: “Sono inca**ato a bestia“, ha esordito lui. Poi: “L’unico modo che ha Emo per uscire di casa è un’ambulanza. Non può nemmeno andare al cimitero a portare i fiori alle due sorelle morte nell’ultimo anno di Covid. Ma la cosa più assurda e inumana è che oggi, grazie al Superbonus 110%, ai condomini del suo palazzo far installare un ascensore non costerebbe nulla. Solo un condomino ha impugnato la delibera per installarla”, ha dichiarato l’artista.

Poi, durissimo: “Hey sindaco di Bologna (Virginio Merola, ndr),ci sei?”. J-Ax si è dunque proposto di pagare al signor Gruppioni e alla sua famiglia le eventuali spese legali che dovrà sostenere per affrontare il contenzioso legale che potrebbe aprirsi: “Faccio io. Per ridare a quest’uomo una vita dignitosa”, ha aggiunto per poi lanciare un appello ai fan: “Condividete più che potete questo video, fatelo arrivare a più persone possibile, questa storia non può rimanere nell’ombra”.

A stretto giro è arrivata la risposta di Elisa, figlia di Emo: “Voglio ringraziare J-Ax personalmente per il suo interessamento, grazie mille. L’ho fatto vedere anche ai miei genitori e ti ringraziano tantissimo. Grazie per la sensibilità e l’umanità che hai dimostrato”. Nel frattempo, stando a quanto riportato dal Corriere, c’è già una data per la mediazione fra le parti: l’8 ottobre il legale del condominio cercherà di arrivare ad una soluzione con l’unico contestatario. Prima, però, è attesa l’approvazione da parte della commissione del Comune di Bologna che sta seguendo l’iter.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fedez con i tacchi alti, la foto scatena le critiche: “Che schifo, l’uomo deve essere maschio”. Lui replica così

next
Articolo Successivo

Grande Fratello Vip, Soleil Sorge si sfoga contro l’ex Gianmaria Antinolfi ma qualcosa non torna: “Piange senza lacrime?”

next