Fedez e Chiara Ferragni in posa su Instagram, mano nella mano. Ai loro piedi? Tacchi alti firmati Versace. Il cantante ha sfoggiato le stesse scarpe della moglie ironizzando sulla differenza di altezza che li separa: dapprima ha pubblicato uno scatto con la moglie sui tacchi e lui scalzo che metteva ben in evidenza i centimetri che li separavamo; poi una seconda foto con indosso anche lui le stesse scarpe, in un colore differente, che gli hanno consentito di raggiungere Chiara Ferragni.

Neanche a dirlo, il popolo dei social si è diviso: da una parte i fan dei Ferragnez che hanno apprezzato l’immagine e l’autoironia della coppia con commenti entusiastici come “vi amo” oppure “ogni volta che ti vedo buttare giù gli stereotipi di genere, sorrido. Grazie grazie grazie”. Dall’altra i soliti haters hanno commentato l’immagine di Fedez sui tacchi a suon di stereotipi: “Gli uomini così li schifo. L’Uomo deve essere Maschio”, è l’anacronistico commento di un utente su Twitter.

A quel punto il rapper, oscurando il nome dell’autore, lo ha pubblicato sulle proprie Instagram stories ed ha scritto: “Con affetto ma vai a ca**reeee“. La coppia ha poi partecipato alla sfilata di Donatella Versace, per Fedez un paio di classiche scarpe nere, decisamente più comode.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Valentina Vignali, il suo cane sparisce e mentre lo cerca i ladri le svaligiano casa: “I due fatti sono collegati, che schifo”. Lo sfogo su Instagram

next
Articolo Successivo

J-Ax difende l’anziano disabile da 15 anni senza ascensore a Bologna: “Sono inca**ato a bestia. Pago io le spese legali, merita una vita dignitosa”

next