Le immagini dell’esterno dell’aeroporto di Kabul, nel punto del canale di scolo dove in questi giorni si sono radunate migliaia di persone nella speranza di poter partire su un volo, restituiscono la fotografia di cosa resta dopo gli attentati nei quali ieri hanno perso la vita oltre 100 morti. Restano solo vestiti e oggetti abbandonati. Oltre a tracce di sangue sui muri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grecia, arriva il green pass per locali, attività e treni: per i lavoratori non vaccinati obbligo di doppio tampone settimanale a proprie spese

next
Articolo Successivo

Afghanistan, gli Usa lo hanno capito: con la pace non si fanno affari – 3

next