Matilda De Angelis si schiera al fianco di Madame e si scaglia contro chi ritiene un suo diritto violare la privacy dei personaggi famosi ignorando che, dietro alla fama, si nascondono animi e sensibilità differenti. “Ricordo quanto ho sofferto io dopo la puntata di Propaganda Live in cui mi sono permessa di dire che certe cose anche se sei una persona famosa ti toccano e ti dispiacciono. O comunque ci fai caso perché resti comunque un essere umano e non un prodotto del supermercato“, ha esordito l’attrice su Instagram.

“A voi quanto non vi piace sto fatto che una donna, magari giovane, possa dire quel ca**o che pensa, magari in maniera anche istintiva senza trovare la forma perfetta, pettinata e truccata di dire le cose. Oggi vedo questa polemica su Madame, non ha detto niente di strano, semplicemente ha detto se ti avvicini per dire ah ma tu sei quella che e non sai nulla su di me…Non lo fai no, perché non lo faresti con nessuno – incalza Matilda De Angelis -. Non è che perché mi hai visto una volta in televisione allora va tutto bene, bisogna anche rispettare la privacy delle persone e capire che se quel giorno quella persona si è innervosita, non c’è niente di male”.

E ancora: “Continuare poi a fomentare l’odio su questi social in cui voi parlate e vi sfogate, perché giustamente, no? Già di base c’è questa lotta che noi portiamo avanti tra di noi, poveri stronzi del popolo, invece di prendervela con le persone serie e giuste ve la prendete con una ragazza. Io sinceramente l’ho capita e anche questa cosa che poi “anche meno non te la tirare”, ma non si più dire più niente in questo mondo? Ma siamo pazzi? Io dico una cosa e me la tiro, dico una cosa e rosicano. Se vuoi la fama devi anche….devo cosa? Io improvvisamente faccio un patto col diavolo e non ho più una sensibilità mia, umana? E se io sona una persona sensibilissima, riservatissima, poi vado su un palco e mi esce una forza, una grinta, ma poi per il resto della vita mi sento una sfigata pazzesca?”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Oggi è un altro giorno, Eleonora Daniele si commuove ricordando il fratello scomparso: “Il mondo della disabilità è faticoso”

next