Fermo restando che in questo momento siamo tutti cavie e non sapremo se non tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio perché la sperimentazione è stata fatta per poco tempo e si cambia in continuazione, credo che in questo momento ogni persona di buon senso, anche chi ricopre incarichi istituzionali, non possa inventarsi scienziato, virologo, esperto del farmaco o ricercatore come fa De Luca”, così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenendo a Tagadà su La7. “Dobbiamo affidarci agli scienziati – aggiunge de Magistris – sperando che ci sia una comunicazione più efficace, che le Regioni prima o poi finiscano di fare un protagonismo e una propaganda fine a se stessa e che i cittadini si affidino a ciò che ci viene dato”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’immunologa Viola a La7: “I vaccini prevengono la malattia grave anche in risposta alla variante indiana. Evitiamo il terrorismo psicologico”

next
Articolo Successivo

Galli a La7: “Stato di emergenza va prorogato, straordinariamente concordo al 100% con Sallusti”. Botta e risposta con Michela Murgia

next