Born, il primo modello 100% elettrico per Cupra, avrà una potenza massima di 231 cavalli e potrà viaggiare per 540 km con un pieno di elettroni. La spagnola sarà prodotta in Germania nella fabbrica VW di Zwickau. Questo perché nasce sulla piattaforma Meb, la stessa di Volkswagen ID.3 e ID.4. Rispetto alla cugina tedesca ID3, tuttavia, la Born è più lunga di 60 mm (4,32 m), mentre mantiene il medesimo passo di 2,77 m.

Cinque porte e forme che richiamano gli altri modelli della casa iberica, ma anche tanti tratti distintivi: tinta rame abbinabile a sei diversi colori per la carrozzeria, paraurti aggressivo con prese e sfoghi d’aria di ispirazione racing, fanaleria anteriore e posteriore a Led, minigonne con tinte a contrasto e cerchi in lega dedicati. Nel posteriore, poi, spicca la combinazione dell’alettone sul portellone e il diffusore inferiore.

Nell’abitacolo finiture e dettagli a sottolineare il DNA latino: sedili sportivi anteriori di serie con rivestimenti in microfibra sintetica dinamica in due tinte abbinata a materiali riciclati. Al centro del cruscotto uno schermo touch, capacitivo, da 12″ dove interagire con l’infotainment Cupra Connect integrato dal Full Link Wireless e abbinato all’App MyCupra, che consente di interagire da remoto su molteplici funzioni, compreso le fasi di ricarica.

Per un’esperienza di guida che si annuncia decisamente interessante, l’assetto prevede ammortizzatori a controllo elettronico Dcc, impianto frenante maggiorato e servosterzo progressivo. Tre diverse misure per i cerchi: 18″, 19″ e 20″ con pneumatici maggiorati da 235 mm.

Massima attenzione, poi, per la sicurezza in ogni condizione di guida con ADAS di II° livello: Predictive Adaptive Cruise Control, il Travel Assist, il Side Assist, l’Exit Assist, il Traffic Sign Recognition, l’Emergency Assist e il Pre-Crash Assist.

La produzione sarà avviata a settembre, e oltre alle tradizionali formule d’acquisto Born sarà disponibie con offerte inedite che comprendono noleggio a medio e lungo termine.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cingolani: “L’auto elettrica non risolve tutti i problemi ambientali”

next
Articolo Successivo

Toyota, la Torre Eiffel s’illumina di verde con l’idrogeno rinnovabile – FOTO

next