Centinaia di feriti e almeno 2 morti. Durante l’inaugurazione di una sinagoga a Gerusalemme, organizzata nella ricorrenza di Shavuot, che ricorda la consegna delle Tavole della Legge al popolo ebraico, una tribuna affollata è crollata nella giornata di domenica. Come accaduto nei fatti del Monte Meron del 30 aprile, una massa di persone, sedute nella parte superiore della gradinata, è precipitata sopra i fedeli più in basso, come mostrano le immagini.

L’incidente è avvenuto nel rione ortodosso di Givat Zeev, alla periferia nord di Gerusalemme. L’edificio della nuova sinagoga, secondo le emittenti televisive locali, non era ancora stato completato. E anche la tribuna non aveva ottenuto i permessi necessari dai vigili del fuoco. Decine di ambulanze sono accorse da vari rioni di Gerusalemme per assistere i feriti: ma la particolare topografia del quartiere, caratterizzato da strade strette, ha provocato ingorghi e ritardi nei soccorsi. E per prelevare i feriti più gravi è stato necessario ricorrere ad elicotteri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bill Gates, il Wsj: “Nel 2020 Microsoft chiese al fondatore di dimettersi per una relazione con una dipendente”

next
Articolo Successivo

Qatar, ‘desaparecido’ un attivista per i diritti dei lavoratori migranti

next