Kim Kardashian entra dalla porta principale nel club dei miliardari. L’imprenditrice di cosmetici e shapewear, celebre per essere stata la stilista di Paris Hilton e la protagonista di Al Passo con i Kardashian, la vuota serie trash modello “famous to being famous”, è stata inclusa nella lista dei miliardari del mondo della rivista Forbes. Secondo i tecnici della rivista il valore in termini economici della Kardashian è sul miliardo di dollari, quando ad ottobre era sui 780milioni. La risalita è dovuta a due attività molto redditizie in cui KK ha investito recentemente: KKW e Skims. Oltre ai soldi ricavati dai reality e dalle sponsorizzazioni.

Kardashian raggiunge così, paradossalmente, l’ex marito Kayne West nel club esclusivo del miliardo, anche se West viaggia attorno ai due miliardi di patrimonio. E comunque per una Kardashian che diventa miliardaria ce n’è una che retrocede a milionaria. Kyle Jenner, infatti, sorellastra di Kim si è vista declassata perché la sua fortuna oggi è calata attorno ai 700 milioni di dollari. La neomiliardaria Kim punta molto sui suoi 213milioni di follower su Instagram, soprattutto in tempi di pandemia Covid, tanto che un settore non proprio redditizio nell’ultimo anno come quello dei cosmetici è stata affiancato dal lancio della linea shapewear multicolore Skims nel 2019. Kim ha festeggiato l’ascesa al club dei miliardari con una foto in bikini su una spiaggia e la didascalia “Bliss”, annunciando il lancio del primo negozio Skims in un centro commerciale di lusso a Los Angeles.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Harry non ha intenzione di farsi comandare da William. Il principe è andato su tutte le furie: ‘Troppo presuntuoso da quando è negli Usa’”

next
Articolo Successivo

Denise Pipitone, Piera Maggio e Pietro Pulizzi: “Ci abbiamo sperato, sono stati giorni difficili. Lei va cercata”

next