«Certo che se votano i fan di Chiara Ferragni sappiamo già chi sarà il vincitore, potevamo risparmiarci l’esibizione di Renga e Bugo». Tra sarcasmo e arrabbiature di vario genere, i social non hanno preso bene la discesa in campo di Chiara Ferragni, che nel corso della finalissima di Sanremo 2021 ha schierato la sua potenza di fuoco, chiedendo aiuto su Instagram ai suoi 23 milioni di follower per votare il marito Fedez, in gara al Festival con Francesca Michielin. Altro che tesoretto social e cuoricini (cit. Milly Carlucci). Una ventina di stories e diversi post, tra cui uno con il figlio Leone, per supportare i due cantanti al televoto, e il gioco è fatto. Ma sul web è montata con un immediato effetto valanga la polemica, soprattutto da parte dei fan degli altri cantanti in gara, che hanno fatto notare come nessuno dei concorrenti avrebbe potuto contare su un bacino così ampio di voti cui poter attingere.

Il risultato? Fedez e la Michielin sono balzati tra i primi tre classificati, spinti appunto dal televoto. A quel punto il rapper twitta uno stupito «Non ci sto credendo», innescando migliaia di commenti, molti dei quali inferociti. «Sono una Ferragnez extimator, ma lo sai anche tu che quei voti sono frutto dell’appello di Chiara ai suoi follower e la posizione è immeritata», sbotta una utente. Ma ce n’è per tutti i gusti, dal «con tutti i followers di Chiara sarebbe stato strano il contrario, purtroppo» all’ironico «dall’alto dei miei 128 follower, faccio un appello ai 23 milioni di seguaci della Ferragni: toglietele il follow». Ma c’è anche chi li difende e spiega: «Vorrei ricordare a tutti che la canzone di Fedez e Francesca è la più streammata sulle piattaforme musicali, quindi se sono sul podio un motivo ci sarà».

Nella polemica è entrato a gamba tesa pure il Codacons, protagonista di diversi contenzioni legali con la coppia (che lo scorso dicembre ha vinto una causa): l’associazione ha annunciato di voler «vigilare sull’andamento del televoto e di voler chiedere alla Rai di avere tutti i dati relativi ai voti provenienti dal pubblico da casa. Il regolamento del festival prevede la par condicio per tutti gli artisti in gara, e se questa viene violata da interventi esterni atti ad alterare la classifica finale della kermesse, la stessa classifica rischia di essere annullata». Il Codacons è dunque pronto a chiedere l’annullamento della classifica finale di Sanremo 2021 in caso di votazioni anomale attraverso il televoto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2021, i promossi e i bocciati di una finale storica: Achille Lauro deludente, Ornella Vanoni e Umberto Tozzi i migliori della ‘classe’

next
Articolo Successivo

Sanremo 2021, la delusione di Fedez: “È stato un sogno, complimenti ai Maneskin”

next