Tragedia sfiorata a Tor Bella Monaca, periferia est di Roma, dove una donna di 80 anni è rimasta ferita durante una sparatoria per strada. Dalle prime informazioni, sembra che i colpi di arma da fuoco siano partiti da due uomini, poi fuggiti. Dopo qualche ora, il presunto responsabile del ferimento dell’anziana è stato fermato dai carabinieri grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e ad alcune testimonianze.

Da quanto emerso in prima battuta, si tratterebbe di un giovane della zona con precedenti per droga alle spalle. Secondo gli agenti, il trentenne avrebbe litigato per strada con un altra persona e, quando quest’ultima è scappata, lui avrebbe sparato ferendo di striscio l’anziana.

Poco dopo la sparatoria, sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile e la Scientifica per effettuare i rilievi del caso. L’anziana, che non è in gravi condizioni, è stata medicata dai paramedici del 118 ed è già tornata a casa.

Identificato anche l’altro uomo, anche lui di zona, con cui il giovane stava litigando. Gli investigatori hanno ritrovato e sequestrato la pistola da cui è partito il colpo. L’arma, secondo quanto si è appreso, era detenuta illegalmente. Rimangono da chiarire al momento, invece, i motivi dell’accesa discussione finita a colpi di pistola. Al momento non si esclude nessuna ipotesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, folla sui Navigli e lungo la Darsena nell’ultimo sabato in zona gialla

next
Articolo Successivo

Covid, province di Rimini, Ravenna e Cesena passano in zona arancione “scuro”. Stretta anche per la provincia di Frosinone

next