Attualità

Vaccino Covid e birra in omaggio: l’iniziativa nei bar della movida di Tel Aviv

Un'iniziativa nata per incentivare la campagna vaccinale sopratutto tra i più giovani e, al contempo, far ripartire la movida in tutta sicurezza: così i vaccini arrivano nei bar e, tra un drink e l'altro, ci si può far immunizzare contro il virus, comodamente durante una serata con gli amici

di F. Q.

Vaccino anti-Covid e birra in omaggio. A Tel Aviv, in Israele, i locali della movida si stanno convertendo in “vaccine bar“. Come funziona? L’idea è semplice: i bar somministrano le dosi del vaccino e offrono una birra omaggio, il tutto senza appuntamento, anche nei weekend e fino alla mezzanotte. Un’iniziativa nata per incentivare la campagna vaccinale sopratutto tra i più giovani e, al contempo, far ripartire la movida in tutta sicurezza: così i vaccini arrivano nei bar e, tra un drink e l’altro, ci si può far immunizzare contro il virus, comodamente durante una serata con gli amici.

Al momento sono sette i locali nelle zone della movida della città che hanno aderito, con un calendario reso noto anche via social, ma il progetto sta prendendo piede. “Non c’è e non ci sarà in futuro l’obbligo di vaccinazione in Israele. Non ci saranno sanzioni personali per chi non si vaccina”, ha rassicurato il ministro della Sanità isrraeliano Yuli Edelstein ricordando però che chi tenta di falsificare il Green Pass, la certificazione che testimonia la doppia immunizzazione, rischia il carcere. Anche vaccinandosi nei bar si ottiene la certificazione dal Ministero della Sanità tramite un’app o dalla cassa mutua che ha gestito la vaccinazione.

Israele finora ora ha immunizzato il 45,3% della propria popolazione (circa 9 milioni di residenti) con almeno una dose, ovvero 4.138.000 cittadini. Ad avere avuto anche la seconda dose sono stati in 2.762.000, circa il 30,2% della popolazione, e l’epidemia di Covid è al momento sotto controllo nel Paese.

Vaccino Covid e birra in omaggio: l’iniziativa nei bar della movida di Tel Aviv
Precedente
Precedente
Successivo
Successivo

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione