Il premier incaricato Mario Draghi sarà al Quirinale alle 19. Si appresta quindi a sciogliere la riserva e a presentare la lista dei ministri del nuovo governo. Nell’attesa lo spread, ossia Il differenziale tra i titoli di Stato decennali italiani (Btp) e quelli tedeschi (Bund), che misura il “rischio Paese” percepito dai mercati, chiude a 90 punti dopo una giornata caratterizzata da diverse “incursioni” al di sotto di sotto questa soglia psicologica. Il rendimento del Btp decennale italiano si attesta allo 0,47% dopo essere sceso fino al minimo storico dello 0,44%. Nei giorni delle prime consultazioni del nuovo presidente incaricato, aveva superato lo 0,6%.

Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,4%, in linea con le altre borse europee. Londra ha guadagnato lo 0,9%, Parigi lo 0,6% mentre Francoforte chiude in parità. A Milano scendono soprattutto Recordati (- 1,4%), Moncler (-1,4%), Unicredit (- 0,4%) e Mediobanca (-0,4%), oggetto di prese di beneficio (le vendite che gli investitori fanno al culmine di una fase ascendente delle quotazioni, al fine di realizzare i guadagni in conto capitale). Bene viceversa A2A (+2,8%), Amplifon (+2,1%) e Nexi (+2%).

Il Bitcoin protagonista di una nuova fiammata negli ultimi giorni rimane intorno ai 48mila dollari. Ieri la banca statunitense BNY Mellon ha annunciato che custodirà e trasferirà Bitcoin e altre criptovalute per i suoi clienti di asset management a partire dai prossimi mesi mentre Mastercard ha aperto alla possibilità di accettare criptovalute per le transazioni. Il sindaco di Miami Francis Suarez ha proposto oggi di pagare i dipendenti municipali in tutto o in parte con la criptovaluta, che potrà essere usata anche per il pagamento delle tasse sulle proprietà. Suarez corteggia da tempo gli investitori e le società tecnologiche della Silicon Valley e un’adozione più ampia del Bitcoin è centrale nella sua strategia. Andrew Yang, il candidato sindaco di New York, si impegna a rendere la Grande Mela un ‘hub’ per il Bitcoin se sarà eletto. “Come sindaco di New York, la capitale finanziaria del mondo, investirò nel renderla un hub per il Bitcoin e altre criptovalute”, twitta Yang. Binance, la maggiore piattaforma di scambio di criptovalute al mondo per volume, replica: “possiamo aiutarti”.

Ieri sera la segretaria al Tesoro statunitense Janet Yellen ha però affermato che l’uso improprio delle criptovalute e degli asset virtuali “è un crescente problema”. “Vedo la promessa che c’è in queste nuove tecnologie ma vedo anche la realtà: le criptovalute sono usate per il riciclaggio, come strumento per finanziare il terrorismo”, ha affermato la Yellen.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Unicredit, Mustier lascia domani: deleghe al dg De Marchis in attesa di Orcel. Nel 2020 perdita netta di 2,8 miliardi, 5 di accantonamenti

next
Articolo Successivo

Mercati, differenziale Btp-Bund chiude a quota 91, bene Piazza Affari. Unicredit: “Con nuovo governo spread a 75 punti nei prossimi mesi”

next