Nel giorno della votazione su Rousseau sono pochi i parlamentari M5S in giro. Il Senatore Elio Lannutti che ha già pubblicamente dichiarato il suo voto contrario all’ingresso del M5S nel governo, evita di fermarsi con i giornalisti. Pierpaolo Sileri invece dichiara il suo sì convinto “perché siamo in periodo di pandemia e con una campagna vaccinale da portare avanti e c’è un’Italia da mettere in salvo”. Il Senatore Andrea Cioffi rimarca che il voto è stato preparato per “un voto consapevole” e liquida le polemiche sul quesito, mancando l’opzione dell’astensione: “Qua bisogna avere il coraggio di scegliere, non scegliere è la cosa peggiore in assoluto” e aggiunge “la rete è sovrana e sono sicuro che i parlamentari saranno conseguenti e rispetteranno l’esito della votazione, anche se avranno votato in senso contrario a tale esito”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo Draghi, chiuse le urne su Rousseau. Anche Fico per il Sì: “Ora responsabilità”. Toninelli: “No, mai con Berlusconi”

next
Articolo Successivo

Draghi sembra essere riuscito nel miracolo di accontentare tutti, chi vivrà vedrà

next