Continua il pressing su alcuni allievi di “Amici di Maria De Filippi”, soprattutto sui cantanti. Archiviate per un momento le polemiche tra Alessandra Celentano e Lorella Cuccarini (quest’ultima ha lanciato una battuta: “Diventeremo come Tina e Gemma”, riferendosi alle due protagoniste di “Uomini e donne”) l’attenzione si sposta tutta sul canto. Sui canali digitali sono stati pubblicati i brani di Aka7even, Deddy, Enula, Esa, Raffaele e Ibla.

Rischiano il posto Leonardo, Evandro e Arianna, risultati rispettivamente al primo, secondo e terzo posto secondo un televoto aperto ad hoc. Su Evandro e Arianna punta il dito soprattutto Rudy Zerbi, che non ha mai apprezzato per diversi motivi lo stile dei due cantanti. Evandro all’inizio del programma si è distinto per il suo espressione artistica legata al mondo indie e in qualche modo anche il suo essere un cantautore scanzonato aveva conquistato l’attenzione di pubblico e giudici. Ma via via il cantante ha perso la concentrazione, spesso non si focalizza sul brano e stona. Elementi che la stessa insegnante dell’allievo, Anna Pettinelli, ha evidenziato dando un ultimatum al cantante: se in una settimana non recupera dovrà considerarsi fuori dalla scuola. Arianna ha pagato alcuni atteggiamenti dentro la scuola, dando una impressione non positiva. Il gioco si fa duro quindi in vista soprattutto del serale.

C’è il tema tra i professori di canto – sollevato da Zerbi – del presunto “eccessivo buonismo” da parte di Anna Pettinelli e Arisa, considerate troppo di manica larga nei confronti di chi non ha ricevuto feedback positivi sia dagli streaming che dalle radio. Considerazioni che non sono piaciute alla Pettinelli che ha sbottato: “Ma chi se ne frega delle radio!”. Zerbi le ha lanciato l’affondo finale: “Ma se tu lavori in radio (Rds, ndr) cosa stai dicendo? Ma sei matta? Stai dicendo una marea di ca**ate”. Al netto delle polemiche continua la “sfida” degli streaming tra i cantanti.

Aka7even ha pubblicato “Yellow”, prodotto da Cosmophonix (“Il brano parla della paura di amare”), “Parole a caso” è l’inedito di Deddy, prodotto da Michele Canova (“Parla di una mia situazione passata in cui non riuscivo a dormire perché pensavo solo a lei”), Enula ha inciso “Auricolari”, prodotto da Frenetik&Orang3 (“Auguro a tutti degli addii che possano evolversi in un infinito appartenersi”), “Dimmi” è la canzone di Esa, prodotta da Etta Matters

(“Che cos’è l’amore? Questa è la domanda che mi sono posto dopo un periodo in cui ho avuto una forte delusione in ambito sentimentale”), “Il sole alle finestre” di Raffaele è stato prodotto da Gorbaciof (“Quando tutto sembra crollarti addosso non nasconderti nel buio, abbi il coraggio di rialzarti”), infine “Libertad” è il brano di Ibla (“Costretta a vivere con me stessa per la pandemia e a fare i conti con il mio passato, scrissi d’istinto su un foglio: l’amore non è mai rinuncia l’amore è libertà). Quest’ultima è una sorta di Rosalia in salsa italiana che però stona dal punto di vista musicale con il resto della classe.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festival di Sanremo 2021, la Rai rassicura: “Con Amadeus stiamo lavorando per garantire massima sicurezza a tutti. La sala stampa ci sarà”

next
Articolo Successivo

“Trattata con l’inganno come un fenomeno da baraccone perché grassa”: Costanza Rizzacasa D’Orsogna attacca Ogni Mattina

next