Brutte notizie per Boris Johnson. E il coronavirus per fortuna non c’entra. Di sicuro la soddisfazione per aver raggiunto un accordo sulla Brexit con Bruxelles non è durata molto. Poche ore dopo la firma sull’intesa del premier britannico suo padre, Stanley, ha annunciato pubblicamente di aver fatto domanda per ottenere la cittadinanza francese e così mantenere il legame con l’Unione europea.

Johnson senior, che aveva votato Remain al referendum sul divorzio dall’Europa nel 2016, ha spiegato a radio Rtl che sua madre era nata in Francia da madre francese. “Non si tratta di diventare francese. Se ho capito bene, sono francese. Mia madre è nata in Francia, sua madre era totalmente francese come suo nonno. Quindi per me si tratta di reclamare ciò che già ho. E questo mi rende molto felice”, ha detto l’ottantenne in perfetto francese. “Sarò sempre europeo. Non si può mica dire ai britannici: non siete più europei. Avere legami con l’Unione europea è importante”, ha aggiunto il papà di Boris.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gran Bretagna, 55.892 contagi in 24 ore: mai così tanti. E sono 964 i decessi. Governo: “Festeggiate il nuovo anno a casa”

next
Articolo Successivo

Cosa ci aspetta nel 2021, l’agenda: dalla Brexit (per davvero) alla fine dell’era Merkel, dalla “nuova America” alla sfida del Recovery

next