Scatta la fase 3 della sperimentazione in Gran Bretagna per un altro candidato vaccino contro il coronavirus. È di quello della Janssen, società farmaceutica che fa capo alla multinazionale della chimica Johnson&Johnson, che era stato temporaneamente sospeso in ottobre. La multinazionale farmaceutica Johnson &Johnson, dopo un mese, aveva ripreso il reclutamento, l’arruolamento e la vaccinazione in tutti i trial clinici in tutta Europa, dopo una pausa temporanea. Lo stop era stato deciso esattamente Perché uno dei partecipanti alla sperimentazione si era ammalato, ma non sono poi state trovate prove che dipendesse dal vaccino. Dopo aver consultato le autorità regolatorie europee, le sperimentazioni cliniche quindi erano riprese in tutta Europa (Germania, Paesi Bassi, Spagna, Belgio).

È il terzo arrivato a questo passaggio fra quelli sviluppati in Gran Bretagna, dopo il prototipo messo a punto dall’Università di Oxford assieme all’AstraZeneca con la collaborazione dell’italiana Irbm di Pomezia (primo in assoluto in Occidente a entrare nella fase 3) e quello di Novavax. La fase 3 del vaccino Janssen, conferma il ministro britannico della Sanità Matt Hancock, inizia oggi e coinvolgerà 7000 volontari nel Regno Unito e 23.000 in altri Paesi. È un modello di vaccino “molto simile a quello di Oxford/AstraZeneca”, ha detto a SkyNews Saul Faust, direttore del laboratorio di Southampton che coordina il progetto di ricerca. Ci sono diversi altri candidate vaccini che sono al momento in studio clinico di fase-3. Quello di Moderna, simile a quello Pfizer (a Rna), mentre altri vaccini sono sono basati su vettori adenovirali. Ci sono poi il cinese Cansino e lo Gamaleya/Sputnik russo).

Memoriale Coronavirus

Fatto for future - Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primo volo taxi per la Nasa, Crew Dragon di Space X ha portato quattro astronauti sulla Stazione spaziale

next
Articolo Successivo

Le immagini del decollo della Crew Dragon di Elon Musk. Raggiungerà la stazione spaziale internazionale

next