“Stiamo lavorando già ad alcune ipotesi e prospettive per la riforma e la revisione del Patto di stabilità e crescita, che mi piacerebbe chiamare con un altro nome. Lancio questa idea: Patto di crescita nella stabilità e per lo sviluppo sostenibile”, perché quello attuale “è un polo concettuale che non è adeguato ai tempi”. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi con il premier spagnolo, Pedro Sanchez. A ogni modo, ha sottolineato Conte, tutto questo “è nelle prerogative della Commissione europea”, non dei singoli Paesi.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nasce l’intergruppo parlamentare Mes subito: 40 adesioni da Pd, Iv, Fi e c’è anche Trizzino (M5s). “Ma mi adeguerò a decisioni di Conte”

next
Articolo Successivo

Comunali, vertice tra i leader di centrodestra sui possibili candidati. In pole per Roma c’è Bertolaso, per Milano spunta l’idea Baresi

next