Circa 40 persone hanno attaccato un commissariato di polizia alle porte di Parigi con spranghe usate come mortai e fuochi d’artificio. Due agenti, poco prima di mezzanotte, a Champigny sur Marne, stavano fumando una sigaretta all’esterno dell’edificio quando hanno visto radunarsi gli aggressori. In fretta e furia hanno trovato riparo all’interno del commissariato mentre all’esterno iniziava l’attacco contro i mezzi della polizia e l’edificio. L’ipotesi è che l’agguato sia avvenuto in seguito a un presunto incidente stradale causato proprio dalla polizia.

Video Instagram

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kim Jong-un si commuove durante il discorso pubblico: “Ho fatto degli errori”. Il video

next
Articolo Successivo

Covid, lockdown parziale in Olanda: chiusi bar, caffè e ristoranti. In Gran Bretagna record di morti da giugno: 143. Francia, 13mila contagi

next