I contagi da Covid-19 continua a salire anche dentro Città del Vaticano. Dopo i casi della scorsa settimana, questo week-end quattro guardie svizzere sono risultate positive al coronavirus, portando a sette il numero di positivi dentro alle mura vaticane, di cui tre residenti. Le guardie, che presentano sintomi, sono state isolate e adesso, come spiega il direttore della sala stampa vaticana, Matteo Bruni, “si sta procedendo alle verifiche necessarie tra quanti possono essere stati in contatto diretto con loro. Nel frattempo, come da disposizioni emanate la scorsa settimana dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, tutte le guardie, in servizio e non, portano le mascherine, all’aperto e al chiuso e osservano le misure sanitarie prescritte”.

Secondo una lettera interna inviata a sottufficiali e guardie – citata dai media svizzeri – nuove restrizioni sono state immediatamente applicate: ad esempio, il quartiere è praticamente isolato e sta per essere emesso un divieto di congedo. “Le quattro guardie – spiega ancora Bruni – si vanno ad aggiungere ad altre tre positività riscontrate nelle ultime settimane tra residenti e cittadini dello Stato, tutti con sintomi lievi, e per i quali sono state osservate tutte le necessarie misure di isolamento presso la propria abitazione e verifica delle persone coinvolte”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festa abusiva con 500 persone in un locale del Trevigiano: blitz della polizia e denuncia – VIDEO

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Conte: “Se la curva sale ancora, possibili lockdown circoscritti. Ma ne escludo uno generale. Entro stasera le nuove norme”

next