Per chi non ne fosse a conoscenza, da diversi anni ormai ottobre è stato assurto a mese-simbolo del benessere psicologico. Quando si parla di benessere psicologico, molti sono gli elementi da tenere in considerazione. Stando alla definizione dell’Oms, infatti, per benessere psicologico si intende “quello stato nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali per rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno, stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri, adattandosi costruttivamente alle condizioni esterne e ai conflitti interni”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha incluso il benessere psicologico all’interno del più globale concetto di salute: gli individui devono avere la possibilità di sentirsi a proprio agio nelle circostanze che si trovano a vivere.

Il benessere psicologico è dunque un concetto multidimensionale, che include la possibilità di star bene con se stessi e con gli altri all’interno del proprio contesto di vita, e deriva dalla consapevolezza di essere soddisfatti dell’esistenza che si conduce, dei legami interpersonali costruiti e in costruzione, del lavoro che si svolge, delle ambizioni che ci si è proposti, nonché da un soddisfacente stato di salute o dall’accettazione di un’eventuale presenza di patologia.

Il benessere psicologico migliora la qualità della vita e aiuta a prevenire possibili disagi nel rapporto con se stessi e con gli altri. La ricerca del proprio benessere promuove infatti la crescita personale e migliora la convivenza tra le persone. Il Mese del Benessere Psicologico, campagna di sensibilizzazione e promozione della cultura del benessere della persona che punta a migliorare la qualità della vita, viene realizzato grazie alla disponibilità di psicologi, liberi professionisti, che offrono consulenze e seminari gratuiti.

Quando si parla di benessere psicologico però, non dobbiamo dimenticarci di considerare il benessere sessuale. Il benessere psicologico comprende infatti il benessere sessuale e a sua volta è compreso al suo interno: entrambi si influenzano reciprocamente. Il moderno concetto di Salute Sessuale, derivato dalla definizione di Salute dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), comprende non solo l’assenza di malattia, disfunzione o infermità ma anche l’acquisizione e il mantenimento di uno stato di benessere fisico, emozionale e sociale. Da ciò deriva anche un diritto al benessere sessuale, sia per la singola persona che per la coppia.

Un’attività sessuale regolare e soddisfacente, che sia consenziente, piacevole e sicura rappresenta senza dubbio un nutrimento essenziale per il benessere della persona e della coppia. Per le persone che hanno reciproco interesse ad entrare in intimità, il rapporto sessuale è un modo unico per donarsi al partner, riuscendo ad esprimere i propri bisogni e a capire quelli dell’altro.

Per il settimo anno consecutivo la Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (Fiss) organizza l’imperdibile appuntamento della Settimana del Benessere Sessuale, che si svolgerà dal 5 al 10 ottobre. Sul sito della Federazione è possibile consultare i professionisti specializzati che metteranno a disposizione delle giornate di consulenza psicosessuologica gratuita e tutti gli altri eventi in programma in tutte le regioni.

Anche quest’anno, l’Istituto di Sessuologia Clinica di Roma terrà dei seminari gratuiti online a tematica sessuale che si svolgeranno da lunedì 5 ottobre fino a venerdì 9 ottobre, dalle ore 19 alle ore 20:30. Tra gli argomenti proposti un ruolo di rilevante importanza è assunto dalla rete come mezzo sempre più utilizzato per la conoscenza di partners occasionali o stabili e come mediatore di informazioni sulla sessualità. Il programma prevede:

Lunedì 5 ottobre Sessualità 3.0. La rete: limite o tramite? Elisabetta Todaro.
Martedì 6 ottobre Le Faq sulla sessualità Daniela Botta.
Mercoledì 7 ottobre Famiglia e sessualità 3.0: nuove sfide Marco Silvaggi.
Giovedì 8 ottobre App dating: quali implicazioni? Stefano Eleuteri.
Venerdì 9 ottobre Se mi ami, non amarmi: paura del legame e sessualità Valentina Rossi.

Data la peculiarità del periodo che stiamo attraversando, i seminari si terranno tramite Zoom, mentre martedì 6 ottobre verrà svolta una diretta su Instagram alla pagina @sessuologiaclinicadiroma, in cui la dottoressa Daniela Botta risponderà alle domande più frequenti (Faq) sulla sessualità.

Il programma dei seminari organizzati in vista della Settimana del Benessere Sessuale e il link Zoom tramite cui potervi accedere sono disponibili alla pagina Facebook dell’Istituto di Sessuologia Clinica. Si tratta di un’opportunità unica per mantenersi costantemente aggiornati e curiosi sulla sessualità. Vi aspettiamo numerosi!

Si ringrazia per la collaborazione la dr.ssa Elisa Ginanneschi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arriva il porno che “rispetta i tempi di isolamento”: 14 giorni senza mai sfiorarsi

next
Articolo Successivo

Smartworking, niente di meglio che un po’ di sesso mattutino invece del traffico

next