Huawei MateBook X Pro è un portatile da 13,9 pollici caratterizzato dall’ottimo mix tra dimensioni e potenza di calcolo. All’interno di un elegante chassis metallico infatti è racchiusa una piattaforma hardware di discreta potenza, sufficiente a consentine l’utilizzo anche come postazione domestica per lo svolgimento di task più impegnativi, come ad esempio montaggio video, ovviamente però non a livello professionale. Su Amazon è più conveniente che mai, grazie a uno sconto di ben 400 euro, che portano il prezzo dagli originali 1999 a 1729 euro, un prezzo certamente non ancora adatto a tutte le tasche ma che può rappresentare un investimento sensato per chi ha esigenze specifiche.

L’elegante corpo metallico con taglio a diamante e rifinitura sabbiata ha uno spessore di soli 14,6 mm e un peso di 1,33 Kg ed è quindi facile da trasportare ovunque, sia pe svago che per lavoro. Il fontale è dominato dallo schermo (che occupa il 91% grazie alle cornici sottilissime), un pannello con diagonale di 13.9 pollici, rapporto 3:2, risoluzione di 3000 x 2000 pixel e copertura del 100% della gamma cromatica sRGB.

La dotazione prevede invece un processore Intel Core i7-8565U, scheda grafica dedicata Nvidia GeForce MX250, 8 GB di RAM e unità a stato solido da 512 GB. Moduli WiFi 802.11ac e Bluetooth 5.0, una porta USB-A, due USB-C di cui una con supporto alla tecnologia Thunderbolt 3.0, jack audio da 3,5 mm e batteria da 57,4 Wh, in grado di garantire fino a 12 ore di navigazione Web, 13 ore di video playback in Full HD o 14 ore di lavoro normale, ne completano la dotazione.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Samsung Galaxy S20 FE ufficiale, caratteristiche e prezzi del nuovo smartphone di fascia alta

next
Articolo Successivo

Esports in Italia: i fan sono aumentati del 20% rispetto allo scorso anno

next