“Nel 2021 semplificheremo il regime fiscale degli italiani, applicando il principio sempreverde secondo cui è giusto che si paghi meno perché pagano tutti”. Sono le parole del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, che ad Assisi ha annunciato la revisione del sistema fiscale del nostro Paese a partire dall’anno prossimo. Il titolare del Tesoro ha parlato anche di Recovery Fund, ripercorrendo le linee guida presentate dal governo al Parlamento nei giorni scorsi. “La riduzione delle imposte è una spesa strutturale”, ha precisato, “quindi non finisce quando finirà la spinta del Recovry. Quest’ultimo servirà per sostenere e finanziare l’entrata a regime della riforma fiscale, per esempio migliorando il contrasto all’evasione fiscale o la digitalizzazione dei pagamenti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, l’emergenza è sempre un gran business: col Recovery Fund l’Italia rischia il contagio del malaffare

next
Articolo Successivo

Crisi Italo, mi chiedo come sia riuscita ad entrare nel mercato. Basta guardare il traffico ferroviario

next