Il ministro degli Esteri ha votato intorno alle 11.40 nella scuola Sulmona di Pomigliano d’Arco. Luigi Di Maio, che entrando nel seggio ha preferito non rispondere alle domande dei giornalisti augurando a tutti un generico “buon voto” si è poi lasciato andare ad una battuta prima di inserire la scheda elettorale del referendum all’interno dell’urna. “Sono 30 anni che aspettiamo” ha detto rivolgendosi ad uno dei presenti che rivolgendosi a lui aveva detto “Questa è quella più importante”. All’uscita si è intrattenuto qualche attimo con il candidato sindaco M5S, facendogli l’in bocca al lupo per le amministrative.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Affluenza elezioni ’20 referendum e regionali: alle 23 vicina al 40% degli aventi diritto. In Veneto alle urne il 46%, in Campania il 38

next
Articolo Successivo

Addio a Rossana Rossanda, voce dissenziente della sinistra tra emancipazione femminile e critiche al comunismo dogmatico – Il ritratto

next