Il rapper Ghali si è dimostrato da subito molto sensibile alla vicenda di Willy, il ragazzo ventunenne ucciso a botte, durante un vero e proprio pestaggio a Colleferro. Una vicenda che ha scosso l’opinione pubblica ma su cui, a detta dell’artista, si è mobilitato poco il mondo della musica.

Ghali se la prende soprattutto con gli altri rapper: “Come mai non dite nulla su questa vicenda che ci è così vicina? Siete tutti pronti a dire la vostra su quello che accade oltre oceano, perché è di moda… ma su questa vicenda non dite nulla. Perché? Distoglie l’attenzione dalle cose che avete in promozione? Secondo me o non ve ne frega niente o avete paura di schierarvi perché c’è della prossimità con certi ambienti…”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Vita in Diretta, lo sfogo di Alberto Matano: “Non amo categorie, etichette e diffido da chi mette timbri sugli altri”

next
Articolo Successivo

“O si copre, o lei non entra”: visitatrice fermata all’ingresso del Museo d’Orsay a Parigi per la sua scollatura vietata

next