Ci risiamo, ancora una volta Pierluigi Diaco finisce al centro di una polemica. Lo scontro che lo ha visto protagonista non è avvenuto a Io e te, trasmissione che conduce nel pomeriggio di Rai1, ma nella radio in cui lavora, Rtl102.5 nel programma Non stop News con la collega Giusi Legrenzi. “Mi piacerebbe stipulare con te un patto radiofonico a partire da oggi, per quanto mi riguarda ti rivolgerò domande su articoli, pezzi e riflessioni che esulano dal Covid, parlarne continuamente si rischia di essere monotematici. Dovremo convivere con questa condizione per molto tempo, girarci intorno tutti i giorni può annoiare gli spettatori. Mi permetterò nei prossimi giorni, al netto di quello che ti chiederanno Giusi e Fulvio, di parlarti d’altro”, esordisce il giornalista rivolgendosi a Davide Giacalone.

Giacalone in collegamento contrariato replica a Diaco: “Telegraficamente sulla tua premessa, anche a me piacerebbe non parlare più di Covid ed evitare di cadere nel virus del virus, ci sono però ricadute che riguardano mica solo la sanità, riguardano l’istruzione, l’economia, il lavoro e ci sono tante di quelle cose anche le relazioni internazionali”. Il conduttore lo interrompe: “Pensi che non lo sappia, ovvio“. Lo scontro però si accende quando la parola passa alla Legrenzi che sembra dissociarsi pubblicamente dalla premessa del presentatore: “Davide torno sull’attualità perché faccio questo mestiere e l’attualità ci richiede anche di occuparci di questioni legate al Covid.”

La conduttrice affronta, dunque, il caso Briatore ma Diaco poco dopo torna sull’argomento: “Senti Giusi, non mi è piaciuto il passaggio che hai fatto poco fa, nel senso che l’attualità è fatta anche d’altro. Ho fatto una premessa con Davide”, la collega lo interrompe “Non sono entrata sulla tua premessa Pierluigi, falla con Davide, io ho fatto la mia postproduzione”. Diaco insiste: “Adesso mi fai finire perché mi sto rivolgendo a te, hai detto che fai questo mestiere e ti occupi di attualità che è fatta anche di altro. E il tono con cui ti sei rivolta francamente non l’ho apprezzato affatto e adesso andiamo in pubblicità”, la Legrenzi non arretra “Ti ha infastidito? Eh va bene, ti ringrazio.” Cosa è accaduto a microfoni spenti? L’episodio avvenuto giovedì 27 agosto non è sfuggito agli ascoltatori, l’editore Lorenzo Suraci interverrà con un provvedimento?

Nelle scorse ore il sito WolfBreak aveva riportato la notizia della sospensione dei due conduttori protagonisti dello scontro, ipotesi che con una nota stampa l’emittente radiofonica smentisce: “Rtl 102.5 comunica, in relazione alle notizie prive di fondamento diffuse nelle scorse ore, che nessun conduttore della trasmissione Non Stop News è stato sospeso dall’onda. Il palinsesto della nuova stagione di Non Stop News, dopo la versione estiva, riprenderà il 7 settembre con la conduzione, dal lunedì al giovedì, di Fulvio Giuliani, Giusi Legrenzi e Pierluigi Diaco e, dal venerdì alla domenica, con la conduzione di Barbara Sala, Enrico Galletti e Luigi Santarelli.”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gianni Sperti: “L’altra Sardegna. Sono rimasto attratto dai Boes e dai Merdules: ecco questo scatto meraviglio”

next