IONIQ, il “badge” che accompagna tutti i modelli elettrici Hyundai, diventa un marchio vero e proprio. Un’accelerazione nei piani, stando a quanto spiegato dalla casa coreana, pari a quella che la domanda di veicoli a batteria sta avendo sui mercati di tutto il mondo.

E soprattutto in linea con una strategia, quella annunciata di recente dallo Hyundai Motor Group, mirata a vendere un milione di veicoli completamente elettrificati entro il 2025, conquistando una quota di mercato del 10%. Sempre entro i prossimi 5 anni, i coreani puntano a diventare il terzo produttore al mondo di veicoli elettrici con 560 mila esemplari di BEV, che andranno ad aggiungersi a quelli fuel-cell.

Il brand, il cui nome nasce dalla fusione di “ion” (ione) e “unique” (unico), proporrà diversi modelli, sia nel fuuro prossimo che negli anni a venire. Si tratta di una gamma contraddistinta da numeri: quelli pari verranno usati per le berline, mentre quelli dispari per i suv.

Più nel dettaglio, la prima vettura a fregiarsi del nuovo marchio sarà la IONIQ 5, un suv di taglia media che vedrà la luce commerciale all’inizio del nuovo anno. Si tratta di un modello basato sulla concept car elettrica “45”, presentata all’ultimo salone di Francoforte del 2019.

Nel 2022 sarà poi la volta della berlina IONIQ 6, un’evoluzione della concept elettrica Prophecy svelata lo scorso marzo, mentre a inizio 2024 arriverà il maxi sport utility IONIQ 7. Il tutto, come fanno sapere dal quartier generale del marchio coreano, con un tratto in comune: un design senza tempo, che parte dal passato e rappresenta un ponte verso il futuro.

Altra caratteristica condivisa, è la provenienza. Questi modelli nasceranno tutti su una piattaforma modulare globale elettrica denominata E-GMP, le cui peculiarità saranno la grande autonomia e la rapidità di ricarica. Insieme con l’attitudine degli abitacoli a diventare uno “smart living space”, come si legge nella nota diffusa dalla Hyundai, dove trovare “sedili estremamente regolabili, connettività wireless e funzionalità uniche come ad esempio i vani portaoggetti progettati come cassetti”.

“Il brand IONIQ cambierà il paradigma dell’esperienza di mobilità elettrica dei clienti EV”, ha dichiarato Cho Wonhong, Vice President e Global Chief Marketing Officer di Hyundai Motor Company. “Con la nuova importanza che riveste il vivere in modo connesso, offriremo esperienze elettrificate come parte integrante di uno stile di vita ecologico”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fiat 500e, in Francia se la fanno col retrofit. Costa meno, ma non è la stessa cosa

next