Twitta e poi ritratta. Elon Musk scrive: “Gli alieni hanno costruito le piramidi“. Oltre mezzo milioni di utenti mettono “un cuore” di apprezzamento e altri 80 mila rituittano. Tra quelli che non apprezzano c’è l’Egitto, al punto che la replica all’affermazione del magnate statunitense arriva da Rania A. Al Meshat, ministra per la Cooperazione internazionale. “Seguo il suo lavoro con molta ammirazione. Invito lei e Space X a esaminare gli scritti che spiegano come sono state erette le piramidi e anche a visitare qui da noi le tombe dei costruttori delle stesse. Signor Musk, l’aspettiamo“. Cosa fa ha questo punto Elon? Piano piano ritratta. Prima scrive “Ramsete II era un alieno” poi “la Grande Piramide è stata la struttura più alta realizzata dagli uomini per 3800 anni. Tremila e ottocento anni” e infine condivide un articolo della Bbc dove viene spiegato come vennero costruite le piramidi. D’altra parte, ad arrabbiarsi non sono state solo le autorità egiziane ma anche uno degli archeologi più famosi del Paese, Zari Hawass, l'”Indiana Jones” d’Egitto, che in video ha subito fatto capire dove colloca esattamente l’affermazione di Musk: una “totale allucinazione“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Turista austriaco rompe una statua di Canova mentre si fa un selfie: identificato grazie alle telecamere e alla prenotazione del biglietto

next
Articolo Successivo

Charlize Theron: “Le mie mie figlie non capiscono come mai io sia single”

next