Una corsa all’ospedale per una bottiglietta d’acqua comprata a un distributore del Comune: è la disavventura vissuta dall’assessore del Comune di Gorizia Roberto Sartori. Come si legge sul quotidiano Il Piccolo, martedì mattina Sartori ha acquistato una bottiglietta d’acqua per poi notare subito un sapore strano, amarognolo, e dei consequenziali bruciori allo stomaco. “Sapore strano, poi bruciori e nausea”, quindi l’allerta ai colleghi e la corsa in ospedale. Nel frattempo sul distributore lascia un cartello per evitare ad altri lo sfortunato incidente. Analizzata la bottiglietta, si sarebbe rivelata la presenza di una sostanza caustica, causa delle lesioni “lievi” a stomaco e intestino. Grazie a una gastroscopia al paziente vengono confermate, quindi, le lesioni alla gola.

Ieri Sartori è stato dimesso e sta bene, con il consiglio dei medici di riposare qualche giorno e di tenersi con una dieta leggera. In attesa di capire quanto accaduto la macchinetta è stata sigillata e la fornitura d’acqua sostituita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

No Tav, nel video degli attivisti spiati mi ha colpito un certo ‘ringraziamento’

next
Articolo Successivo

Coronavirus, al convegno in Senato io c’ero: non mi sembra del tutto corretto parlare di ‘negazionismo’

next