Oggi il team di sviluppo di Telegram, popolare app di instant messaging, ha reso disponibile un nuovo e corposo aggiornamento, versione 6.3, che aggiungerò diverse funzionalità all’app su più piattaforme. Per cominciare, Telegram ha aumentato il limite delle dimensioni per i file condivisi sull’app, dagli attuali 1,5 GB per file a 2 GB per qualsiasi tipo di file. Tanto per capirne la portata basti pensare che sul principale competitor, WhatsApp, il limite attuale è di 16 MB per i file multimediali, e 100 MB per i documenti.

Tra le altre novità, l’aggiornamento consente anche di utilizzare un breve video anziché un’immagine come icona per il proprio profilo. Il video sarà riprodotto quando qualcuno apre il profilo dell’utente, mentre come visualizzazione nelle chat sarà possibile scegliere un frame specifico. Ora inoltre è anche possibile scorrere le foto e i video utilizzati in precedenza per il proprio profilo, con la possibilità di sceglierne uno da utilizzare al posto di quello corrente.

Novità anche per quanto riguarda l’editor video, che ha una nuova opzione per foto e video catturati dalla selfie camera frontale, che consente agli utenti di levigare la pelle nel caso in cui desiderino nascondere eventuali imperfezioni. Il team ha inoltre aggiunto diverse nuove emoji animate e miniature specifiche per le foto presenti nelle chat o nelle notifiche, sostituendo la precedente miniatura generica per i file multimediali.

Aggiornata infine anche la funzione Persone vicine, che si ispira sempre di più alle funzioni offerte dalle app di appuntamenti, come ad esempio Tinder, introducendo la misura della distanza tra due contatti vicini e degli sticker da inviare nella chat per rompere il ghiaccio. Onde evitare inoltre di ricevere troppi messaggi da chi non è un nostro contatto diretto, è possibile silenziare automaticamente le chat di Persone vicine, e inviarle in archivio.

Su Android inoltre è stato anche introdotto un nuovo lettore musicale con elenco delle tracce espandibile, mentre il video editor integrato consente ora anche di ritagliare e ruotare i video. Il team ha poi aggiornato anche la versione desktop, che adesso supporta la possibilità di utilizzare fino a tre account sullo stesso dispositivo, allineandosi così alla versione mobile, in cui questa funzione è presente già da tre anni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Apple MacBook Pro 16 pollici, su Amazon l’allestimento top con 477 euro di sconto

next