La presentazione di OnePlus Nord ha finalmente posto la parola fine alle migliaia di indiscrezioni circolate nelle ultime settimane attorno a questo smartphone. È un prodotto con una marcata importanza strategica, perché segna l’ingresso dell’azienda cinese nella fascia media del mercato. Molti ricorderanno l’esperimento del OnePlus X nell’ormai lontano 2015, un dispositivo però profondamente diverso rispetto a quello ufficializzato oggi. Siamo di fronte a un’evidente offensiva – nei confronti di un segmento di mercato divenuto strategico – da parte di un brand con il vento in poppa.

Tre sono le chiavi di volta di questo smartphone: lo schermo AMOLED da 6,44 pollici con refresh rate a 90 Hz, il processore Qualcomm Snapdragon 765G che porta con sé anche la connettività 5G, e il comparto fotografico posteriore, che può contare sull’ottimo sensore Sony IMX586 da 48 Megapixel: tutte caratteristiche che fanno presupporre un’ottima esperienza utente, specie se rapportata alla fascia di prezzo.

OnePlus Nord porta con sé anche un nuovo design rispetto a quanto visto con OnePlus 8 e 8 Pro. Non è certamente tra gli smartphone più originali a livello estetico, ma la variante cromatica blu strizza l’occhio ai più giovani e bilancia elementi estetici come la doppia fotocamera anteriore incastonata nello schermo già visti su altri dispositivi. La sensazione è che l’azienda abbia voluto differenziare il Nord dai propri top di gamma, riuscendoci.

Tutto questo senza dimenticare alcune chicche a cui il brand ci ha da tempo abituati, ma che assumono certamente un peso differente su uno smartphone destinato alla fascia media: il supporto software garantito per 3 anni, un’interfaccia grafica molto vicina a quella di Android stock, che rende il sistema operativo più digeribile anche agli utenti meno esperti (oltre che favorire le performance), la ricarica ultra rapida grazie allo standard Warp Charge 30T, che porta la batteria da 4115 mAh da 0 % a 70 % in appena 30 minuti e la RAM, che può toccare i 12 Gigabyte (8 Gigabyte nella versione base).

Ci vogliono 399 euro per portarselo a casa (versione da 8 GB di RAM e 128 GB di storage, 499 euro per quella da 12/256 GB). OnePlus Nord ha tutte le carte in regola per poter spopolare, anche perché brand come Xiaomi e Oppo, dominatori della fascia media, nel 2020 hanno alzato l’asticella dei prezzi e questo potrebbe fare il suo gioco. Sarà possibile acquistar OnePlus Nord a partire dal 4 agosto sullo store dell’azienda e su Amazon.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Google Maps, novità in arrivo per i ciclisti

next
Articolo Successivo

Prosit, un’app per valutare la propria salute mentale

next