Chiara Ferragni 1, haters 0. Questo weekend c’è stato un vero e proprio “effetto Ferragnez” per gli Uffizi. Mentre sui social ancora tenevano banco le polemiche per la presenza dell’influencer Chiara Ferragni nel celebre museo fiorentino per un servizio di moda, con le sue pose davanti ai capolavori di Sandro Botticelli additate come inopportune, gli Uffizi non solo erano trend topic su Instagram e Twitter, c’è quello, concreto di ben 9.312 visitatori accorsi in Galleria tra venerdì è domenica scorsi: +24% rispetto a quello precedente, quando erano stati 7.511.

“Ma non solo – aggiunge soddisfatto il direttore Eike Schmidt – oltre al dato della crescita generale, che per la prima volta dalla riapertura post lockdown testimonial indica più di 3000 persone al giorno di sabato e domenica, annotiamo com immenso piacere un vero e proprio boom di giovani in museo: da venerdì a domenica abbiamo avuto tremilaseicento tra bambini e ragazzi fino a 25 anni. Nel weekend passato erano stati 2.839: dunque, stavolta sono venuti a trovarci 761 ragazzi in più, con un aumento del 27%”.

“In questo fine settimana abbiamo visto, letto e sentito un sacco di tuttologi che ci hanno insegnato di tutto e di più. Alla luce di questi numeri – scherza Schmidt – posso solo dire che mi dispiace per loro …”. E come dargli torto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

KFC, addio ai polli. Arrivano le crocchette in 3D: “Gusto e forma non cambieranno”

next
Articolo Successivo

Lele Mora rivela: “Mi disse: ‘o ti stacchi da Fabrizio Corona o ti lascio’. Non la ascoltai e se ne andò”

next