Il punteggio è fissato sul 75 a 73 (vince la partita chi arriva, per primo, a 78) e Travis Diener prende la palla dall’angolo su uno scarico. Tira da dietro l’arco: canestro e vittoria. Il papà, Bob, sta guardando la partita insieme ad amici e familiari al pub Press Box di Fond du Lac. Quando il figlio segna, scatta in piedi ed esultando dà il cinque a tutti i presenti. Grazie alla tripla di Travis (che gli è valsa i complimenti, su Twitter, del suo ex compagno di college, Dwyane Wade), i Golden Eagles si sono aggiudicati il premio da un milione di dollari del The Basketball Tournament che si tiene ogni anno negli Stati Uniti. Diener, classe ’82, è una vecchia conoscenza del nostro basket: dopo cinque anni in Nba, il playmaker statunitense (naturalizzato italiano dopo il matrimonio) approda a Sassari, dove vince una Coppa Italia. Dopo tre anni di stop dal professionismo, torna sul parquet di Cremona, dove porta a casa un’altra Coppa Italia. Per la cronaca, MVP della manifestazione è un altro giocatore che ha giocato (e gioca) nel nostro campionato: Darius Johnson-Odom.

Video Twitter/Press Box Fond du Lac

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mourinho sul Manchester City ammesso alla Champions: “La sentenza del Tas vergognosa. Un innocente non ha nulla da pagare…”

next