Bloccata sul nascere l’iniziativa di otto devoti a San Calogero, convinti di poter aggirare le misure di contenimento del coronavirus, che la scorsa domenica ad Agrigento hanno improvvisato una processione del santo per le vie della città fino al centro storico. Le otto persone identificate dalla polizia e ritenute i promotori del corteo sono state denunciate per manifestazione non preavvisata. Inoltre sono stati multati per non aver rispettato le misure di contenimento del Covid.

Quest’anno ad Agrigento le processioni e i riti tradizionalmente previsti per festeggiare il patrono della città dei templi erano stati annullati a causa dell’emergenza epidemiologica in atto, per scongiurare gli inevitabili assembramenti. Nonostante questo, domenica scorsa gli otto denunciati, senza alcun preavviso e senza autorizzazione, intorno alle 12 hanno organizzato una processione, portando una mini-vara con un piccolo simulacro del santo dal Santuario di San Calogero fino in centro città, a via Porcello, dove il corteo è stato fermato dalla polizia. Grazie ad alcuni fotogrammi, la Digos ha poi individuato i trasgressori e coloro che si sono posti alla guida della finta processione, di fatto promuovendone lo svolgimento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezia, ci sarà anche il comitato di protesta No Mose al test generale delle 78 paratoie. “Cercheranno in tutti i modi di fermarci”

next
Articolo Successivo

Gallarate, polizia locale sotto accusa per il video di un arresto: “Gli hanno messo i piedi in testa”. Comandante: “Filmato parziale”

next