I volti noti che finiscono in politica e i politici che si rilanciano come volti televisivi. Più che Porta a Porta, porte scorrevoli per “ricicli” degni nota. Alla ricerca di nuove luci accese per il proprio ego, un modo per riempire il portafoglio, tentare una nuova carriera ma soprattutto per esserci. Così furbescamente Milly Carlucci lucida la pista di Ballando con le Stelle per Alessandra Mussolini. Lei nipote d’arte di Sophia Loren e soprattutto nipote del Duce. E se è vero che nel suo curriculum vanta già esperienze televisive, è anche vero che ha deciso di lanciarsi come concorrente proprio ora, dopo la mancata elezione alle Europee del 2019. E lei, quella di “meglio fascista che frocio”, si troverà in gara con concorrenti dichiaratamente omossesuali, ma anche con Elisa Isoardi, ex compagna di Salvini, per restare in politica. Senza dimenticare la giuria che affilerà le armi, a conferma che la conduttrice ha portato a casa un colpo mediatico.

E per lei ha detto no ad Alfonso Signorini e al Grande Fratello Vip: “Ho preferito una situazione meno complessa. Sono un’abitudinaria e stare tre mesi chiusa in una casa per me sarebbe dura. Ballando? Sarò imprevedibile, potrà succedere di tutto”, ha dichiarato a Libero. E al reality di Canale 5, secondo Tvblog, potrebbe partecipare Antonio Razzi che avrebbe sostenuto il provino nei giorni scorsi. Simbolo della politica “cambia casacca”, del “fatti li cazzi tua”, fuori dal Parlamento dal 2018. E con un passaggio lo scorso anno a Ballando con le Stelle, ora pronto all’ingresso nella casa più spiata d’Italia. Nell’attesa si concede dei piccoli show su TikTok, un potenziale trash che prima di tutti aveva colto nella sua imitazione Maurizio Crozza.

Mussolini e Razzi non c’è da stupirsi, starà pensando qualcuno. E nel caso di Elsa Fornero? La nota economista in politica ci era finita quasi per caso, voluta da Mario Monti nel 2011 come ministro del Lavoro. Con le sue lacrime e il caso esodati che resteranno nella storia. Negli anni i telespettatori hanno potuto ascoltare le sue opinioni nei talk show, in particolare a DiMartedì su La7. Dal 6 luglio sarà nel cast fisso di Resta a casa e vinci, nuova formula di Apri e Vinci, il quiz in onda alle 14 su Rai2 con Costantino Della Gherardesca. L’ex ministro figurerà tra gli esperti che aiuteranno i concorrenti e nel suo caso, come immaginabile, la sua materia sarà l’economia. Lei tra Marco Carta, Lory Del Santo e Carmen Di Pietro. Questa volta potrebbe piangere e trovare la comprensione degli italiani.

E alla lista dei “riciclati” dopo la vita politica c’è sicuramente Nunzia De Girolamo. Un trascorso nel centrodestra, un passato da ministro e il matrimonio con il piddino Francesco Boccia, ora Ministro per gli affari regionali e le autonomie. La De Girolamo è opinionista fissa a Non è l’Arena di Massimo Giletti, ha partecipato come concorrente a Ballando con le stelle e potrebbe avere un posto al sole nei palinsesti Rai della prossima stagione. Il suo nome è circolato addirittura per il dopo Cuccarini a La Vita in Diretta e per la conduzione di Linea Verde. Ipotesi che non si concretizzeranno ma è molto probabile il suo arrivo sulla prima rete con una trasmissione in onda in seconda serata al sabato sera, proprio dopo lo show ballerino della Carlucci. Politici in fase di riciclo un monito: guardate Irene Pivetti, da Presidente della Camera a prezzemolina da talk show alle prese con il noto scandalo. La porta sarà pure scorrevole, il successo certamente non garantito.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Jo Squillo: “Una volta ho incontrato Giorgio Armani in bagno e…”. Ma Pierluigi Diaco interviene: “Scusa ma tu non vai a quello delle donne?”

next
Articolo Successivo

L’Eredità, la gaffe del concorrente imbarazza Flavio Insinna: “Le Brigate Rosse, prego?”

next