Lavoro extra in un periodo di forte stress e rischi per la salute. Per questo l’editore del Washington Post, Fred Ryan, ha deciso di aggiungere alla busta paga dei suoi dipendenti 1.000 dollari come premio per “la diligenza e la devozione” con cui questi hanno continuato a svolgere i loro compiti per il quotidiano americano durante la pandemia di coronavirus. Ad annunciarlo è stato lui stesso in una nota, diffusa dal mensile Washingtonian, in occasione dei cento giorni da quando il giornale ha deciso di mettere i propri dipendenti in smartworking.

In questo lasso di tempo, spiega l’editore, “abbiamo avuto il numero più alto di sempre di lettori”. E questo grazie anche allo sforzo dei giornalisti: “Per tutti noi che affrontiamo le sfide e le difficoltà uniche di questo momento – ha continuato Ryan -, da quelli che lavorano da casa al team dedicato che opera dal nostro palazzo, non è stato facile. In effetti, è stato difficile e stressante“.

Ma “nonostante gli ostacoli, il Washington Post ha raggiunto il maggior numero di lettori di sempre, in un momento in cui le notizie tempestive e i commenti più ponderati erano ancor più importanti. Ringraziandovi per questo eccezionale lavoro – ha poi concluso -, ogni dipendente del Wp riceverà 1.000 dollari di bonus per il coronavirus. Li riceverete la prossima settimana. Grazie per ciò che avete fatto e continuate a svolgere la nostra missione e servire i nostri lettori. Fred”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

La Repubblica tradita

di Giovanni Valentini 12€ Acquista
Articolo Precedente

Caro Michele Serra, ora che sei nella Repubblica degli Agnelli ti ci vedi a rifare il ‘DunaRaduno’?

next