Tutti nella vita hanno perso qualcosa su un treno, un telefono, una borsa, un libro, ma sicuramente quasi nessuno ha smarrito una valigetta piena d’oro. Invece è proprio quanto accaduto in Svizzera, dove lo scorso ottobre, su un treno tra San Gallo e Lucerna, qualcuno ha dimenticato in carrozza un vero e proprio tesoro: una valigetta con all’interno tre chili d’oro per un valore di circa 170.000 euro. Ma la cosa più singolare è che ancora non nessuno sia andato a reclamare lo smarrimento.

Il ritrovamento, di cui dà notizia la Bbc, è stato reso pubblico solo dopo che gli sforzi delle autorità elvetiche per rintracciare il proprietario non hanno avuto successo. Il proprietario ora ha cinque anni per farsi avanti alla procura di Lucerna, anche se non è chiaro come le autorità verificheranno le affermazioni di chiunque si presenti per rivendicare la proprietà dell’oro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Non è l’Arena, Flavio Briatore: “Io con queste tre signore starei tutta la sera”. L’imbarazzo in studio

next
Articolo Successivo

Napoli, 50 centesimi in più per tagliare la sfogliatella a metà: scoppia la polemica, “fermiamo queste pazzie”

next