iPhone SE 2020 è ufficiale. Dopo mesi di indiscrezioni, Apple ha alzato il sipario sul successore dello smartphone annunciato nel 2016, anche se a causa dell’attuale pandemia tutto è avvenuto sobriamente, tramite un semplice comunicato stampa. Il colosso di Cupertino ha comunque gettato nell’affollata mischia della fascia media un dispositivo particolarmente allettante, che mescola sapientemente uno dei suoi design più amati, quello dell’iPhone 8, con il potente processore della generazione attuale e il valido comparto fotografico dell’iPhone Xr, il tutto offerto a un prezzo concorrenziale, che parte da 449 euro: un mix che non dovrebbe mancare di riscuotere grande successo.

Cuore del nuovo iPhone SE è il processore A13 Bionic, lo stesso utilizzato per gli iPhone 11 attuali e quindi in grado, almeno sulla carta di assicurare le stesse, elevatissime prestazioni dei modelli di punta. Lo schermo è invece un LCD di tipo IPS, magari un po’ piccolo per gli standard attuali, 4,7 pollici, ma perfetto per chi non ama i dispositivi grandi o ha le mani piccole. Buona comunque la risoluzione (1334 x 750 pixel) e la densità di pixel (326 PPI). Apple, come da tradizione, non rilascia molti dettagli tecnici ma sappiamo che lo smartphone sarà disponibile in tre configurazioni, con memoria interna da 64, 128 o 256 Gigabyte, purtroppo non espandibili come da tradizione del brand.

Secondo fonti non confermate inoltre lo smartphone dovrebbe avere 3 GB di RAM e una batteria da soli 1821 mAh che potrebbe sembrare un po’ piccola se non si tiene in conto l’elevata ottimizzazione software e i bassi consumi dell’A13 Bionic, che dovrebbero quindi consentire un’autonomia elevata.

Sulla parte frontale fa poi ritorno il pulsante Home con Touch ID come sistema di autenticazione, soluzione ormai abbandonata da Apple già da tempo, ma molto gradita ai consumatori. Per quanto riguarda il comparto fotografico se frontalmente troviamo una fotocamera da 7 Mpixel f/2.2, sul retro trova posto un singolo sensore da 12 Megapixel f/1.8 con zoom digitale 5X, in pratica la stessa soluzione presente sugli iPhone Xr. Porta Lightning e moduli Bluetooth 5.0, Wi‑Fi 6 802.11ax, GPS/A-GLONASS/BDS, NFC e dual SIM con eSIM completano poi la ricchissima dotazione. Il sistema operativo è ovviamente iOS 13. Il dispositivo gode inoltre della certificazione IP67 che lo rende resistente all’acqua fino a un 1 metro di profondità per 30 minuti.

Apple iPhone SE 2020 sarà disponibile in tre colorazioni, White, Black e Red, con un prezzo di 449 euro per la configurazione base da 64 GB, che diventeranno 549 euro per quella da 128 GB e 669 euro per quella da 256 GB. I preordini in Italia partiranno alle ore 14:00 del 17 aprile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

PC Engine Core Grafx Mini, la retroconsole di Konami porta sul mercato europeo un pezzo della storia videoludica giapponese – la nostra prova

next
Articolo Successivo

Samsung, crolla la produzione ad aprile a causa di impianti chiusi e dispositivi invenduti

next